Bio

2H1A8888 picture by Noam Ofir

Penso stiamo passando un momento di difficolta’ espressiva, come se nessuno avesse più il coraggio di essere fedele alla propria natura. Siamo programmati e condizionati ad un pensiero uniformato. Nei rapporti con le persone, con l’arte, la musica e anche la moda credo soffra inevitabilmente di questo. Sono però convinta che le emozioni delle persone continuino a viaggiare sotto la pelle. Vivo solo grazie alle mie emozioni ed intuizioni e credo che ci si avvicini agli altri solo restando fedeli alla propria natura. Facendo respirare e vivere la propria anima.

Ludovica Amati I believe that we are experiencing a crisis of expression; nobody has the courage to remain faithful to their own self. We are programmed and conditioned to follow a single train of thought, and this comes at the expense of our interactions with others, art, music, and fashion. However, I am convinced that our emotions continue to propagate under our skin. I am alive thanks to my intuition and emotions, and I believe that this is how we grow close to others: by remaining faithful to our true nature, by letting our souls live free and breathe. Ludovica Amati

“Nota per presentazioni di moda dal carattere esoterico, la designer italiana Ludovica Amati fa delle sue performances un mix tra scenografie teatrali e movimenti di danza, fotografia e cinema. Le sue creazioni, ricche di ispirazioni anni Trenta e Quaranta, sono femminili e misteriose, si ispirano a grandi film di Bernardo Bertolucci e Michelangelo Antonioni e a celebrazioni spirituali provenienti da diverse etnie, come le geometrie cabaliste dei suoi ricami. Ludovica vive di base a Roma e parzialmente a Ibiza e per la prima volta presenta la sua collezione a Parigi. Una collezione romantica fatta di sensuali accostamenti di materiali, come la seta e la pelle o il jersey e la lana, impreziositi dalla stampa e dai ricami dei disegni provenienti dalla tribù peruviana Shipibo, il cui mantra di guarigione appare sui tessili dando vita a un design intrecciato e ad una grafica geometrica. I motivi sono stampati su
jersey o ricamati su scialli di seta e giacche bomber in pelle per trasmettere messaggi di poesia, di bellezza e pace.
Ludovica Amati ha coinvolto alcuni amici a collaborare con lei alla grande presentazione: l’attrice e regista italiana Asia Argento, che ha già collaborato con la designer producendo un suo film, e l’attrice francese Emma de Caunes, che si uniscono a 10 modelli femminili durante l’esoterica e cinematografica presentazione. Una produzione Made in Italy con un’altissima qualità di tessuti italiani.

WWD 26/02/2015 by Laurent Folcher

“Known for esoteric fashion presenta-tions, Italian de-signer Ludovica Amati mixes per-formance, theatri-cal gestures and set design with dance, photogra-phy and cinema.Her cre-ations, infused with Thirties and Forties styles, are feminine and mysterious, taking inspiration from fi lm greats like Bernardo Bertolucci and Michelangelo Antonioni as well as spiritual celebrations of different ethnici-ties. Amati once used kabbalistic geometry for embroidery design, for instance.Based in Rome and living part time in Ibiza, she’s showing in Paris for the first time. She has stuck to her design ethos, present-ing a romantic collection done with sensual juxtapositions of ma-terials, such as silks and leather or jersey and wool — embellished this season with print and embroi-dered patterns taken from the Shipibo Peruvian rainforest tribe, whose healing mantras appear on textiles resembling intricate, lin-ear geometric artwork. Such motifs are printed on jersey or embroi-dered on silk shawls and leather bomber jackets to convey messages of poetry, beauty and peace.
Amati will solicit some friends to collaborate for the big reveal: Italian actress and director Asia Argento, who once produced a movie for Amati, and French actress Emma de Caunes, who will mingle with the 10 female models during the esoteric and cinematographic presentation.Made in Italy with high-end Italian fabrics”

WWD 26/02/2015 by Laurent Folcher