Ludovica Amati continua nel progetto LA13 lanciando una capsule di accessori che completa la collezione di t-shirt d’artista. Un nuovo concept dove l’accessorio diventa protagonista, da indossare sopra o sotto la t-shirt, ne modifica la silhoulette e le forme. Collari, corpetti e cinte in plexiglass trasparenti o neri, ordinabili anche in pelle, aggiungono una carica seduttiva a rock. L’ispirazione è nel mondo del bondage di cui Ludovica distilla le forme con eleganza, trasformandole in idee indossabili nella vita quotidiana. Un’immagine da amazzone e guerriera contemporanea che lotta contro le difficoltà del quotidiano con ironia e seduzione. I vari modelli delle t-shirt vengono riproposti anche in tulle e in versione over da uomo, assieme ad un’unico modello di gonna, ideata  come un capo “jolly” da poter abbinare ai diversi look.

La t-shirt è da sempre veicolo di messaggi, protagonista di rivoluzioni, simbolo di libertà,  diventa il supporto di un processo alchemico che passa per cinque verità. The five Truths è il concept che viene sviluppato in tutta la collezione con grafiche, ricami e patterns dedicati ad artisti, poeti, “maestri del disordine” tra realtà e fantasia. Una collezione che lancia messaggi e suggestioni: dalle Quattro Visioni dell’Aldilà di Hiernonymus Bosch ai versi di Arthur Rimbaud, passando per Frida Khalo e Majakovskij per arrivare al cinismo tagliente di Virginia Woolf e la saggezza di William Blake.  Arte, poesia e grafica diventano gli strumenti per tradurre visioni, numeri e simboli con ricami e stampe artigianali.

La stilista visionaria Ludovica Amati nota per le sue spettacolari presentazioni tra misticismo e spiritualità per questo progetto ha collaborando con il gallerista torinese Guido Costa e l’attrice e regista Asia Argento.

“La sua nuova collezione è un anelito alla verità, anzi alle 5 Verità. Uno spogliarsi dei fronzoli ed arrivare al cuore dell’espressione, una condivisione delle cose più belle della vita, dalla poesia alla pittura ai tatuaggi. Credo che si veda qualcosa di nuovo ogni volta che si guardano le cose davvero belle.” racconta la stessa Asia Argento.

Un nuovo concetto come racconta il gallerista Guido Costa “Farne una collezione di T-Shirt, operando un deliberato capovolgimento dei valori, è una tipica capriola a cui ci ha abituati, scegliendo il mondo della moda quale forma di comunicazione privilegiata tra le tante. Sicuramente la più agile e veloce di tutte e la più consona al suo spirito mobile e capriccioso.”

Alessio de Navasques